Recensione: Tiziano Ferro – Accetto Miracoli

Nel corso della sua carriera, Tiziano ha venduto oltre 15 milioni di dischi e ha ottenuto numerosi premi, candidature e riconoscimenti tra i più importanti a livello nazionale e internazionale.

Anche tu hai atteso con ansia, il nuovo disco di Tiziano Ferro? Si?… Abbiamo pazientato per averlo tra le mani. Nell’attesa, abbiamo ascoltato i primi due singoli estratti.

Dopo il primo brano, Buona (Cattiva) Sorte, Accetto Miracoli ci ha presentato una nuova sfaccettatura dell’album, un pezzo nel quale è stato preso in esame il rapporto con il proprio destino, parlando dell’argomento in maniera aperta, senza una connotazione necessariamente religiosa.

“As a whole, the album is light years away from the sound of Aaliyah, Missy Elliott, Ginuwine or Justin Timberlake.”

Con la pubblicazione dei primi due singoli però, ho sviluppato un timore all’inizio ingiustificato ma che purtroppo, è diventato realtà. Accetto Miracoli, pur prodotto da Timbaland non suona alla maniera di Timbaland. 

Nel suo insieme, il disco è lontano anni luce dal quel sound “Timbalandiano” di Aaliyah, Missy Elliott, Ginuwine o Justin Timberlake.

Mi aspettavo il tocco di internazionalità che alla fine nei dodici brani, non c’è.

Tiziano Ferro

Timbaland qui è al servizio di Tiziano e non viceversa ed è un peccato perché alla fine, Accetto Miracoli suona come i suoi precedenti, alla solita maniera e niente di più. 

Le carte potevano essere giocate diversamente e invece si resta intrappolati in quel pop nazional-popolare che non guarda oltre i confini del nostro territorio. 

Con un produttore di fama mondiale come Timbaland, guardare aldilà del nostro recinto per girare pagina e svoltare era l’occasione da cogliere al volo e invece, Tiziano, ha lasciato che degli autori italiani imbastissero delle melodie tricolore prive di un sano modello in cui un sarto di prim’ordine come Mosley, poteva sbizzarrirsi per creare qualcosa di unico e davvero speciale.

E’ allora sì che Tiziano, avrebbe accettato miracoli… un fatto straordinario a cui ha preferito chiudere la porta. 

A volte dobbiamo essere capaci di consegnarci al nostro destino, ma poi le cose vanno diversamente e i miracoli non accadono.

Discografia

Rosso Relativo (2001)

111 (2003)

Nessuno è Solo (2006)

Alla Mia Età (2008)

L’amore è Una Cosa Semplice (2011)

The Best of Tiziano Ferro (2014)

Il Mestiere Della Vita (2016)

Accetto Miracoli (2019)

https://www.tizianoferro.com

Un commento su “Recensione: Tiziano Ferro – Accetto Miracoli”

  1. Se devo essere sincero, Tiziano Ferro non mi fa impazzire. Ma devo dire con assoluta sincerità che questa canzone è un capolavoro, sì un capolavoro basato sulla vita e sull’esistenza. Grazie Denio per avercela fatta scoprire!

I commenti sono chiusi.